Loader
fatturazione obbligatoria shopify

2023 Fatturazione obbligatoria per gli ecommerce: cosa cambia per i merchant Shopify

La Legge di Bilancio del 2023 pubblicata sulla gazzetta ufficiale, ha introdotto importanti novità per il commercio online in Italia, con l’obbligo di fatturazione per i marketplace. Tale obbligo prevede che le piattaforme di e-commerce dovranno produrre e trasmettere all’Agenzia delle Entrate le fatture relative alle vendite effettuate sul territorio italiano. Sebbene l’entrata in vigore di tale obbligo sia ancora da definire, si sa già che partirà dal secondo semestre del 2023, con l’obbligo di trasmettere i dati relativi ai fornitori e alle operazioni effettuate non solo all’utente finale, ma anche all’Agenzia delle Entrate.

1. Cosa succederà

A partire da luglio 2023 entrerà in vigore l’obbligo della fatturazione per le vendite online, per i soggetti Iva che vendono prodotti a soggetti non passivi Iva. La nuova norma comporterà una serie di cambiamenti per l’e-commerce. Attualmente, le normative in materia di vendita online prevedono l’emissione della fattura solo su richiesta del cliente. Tuttavia, a partire dal prossimo anno, l’emissione della fattura sarà obbligatoria e le informazioni sui fornitori e sulle operazioni dovranno essere trasmesse all’Agenzia delle Entrate. Al momento, la norma non è stata ancora specificata nei dettagli per quanto riguarda i beni coinvolti e i casi di esonero, ma entro tre mesi l’Agenzia delle Entrate dovrà emettere un provvedimento specifico.

Il testo della Legge di Bilancio 2023 riporta che l’obbligo di fatturazione si applicherà ai soggetti passivi dell’imposta sul valore aggiunto che facilitano le vendite di beni mobili individuati con decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze, esistenti nel territorio dello Stato, effettuate nei confronti di un cessionario non soggetto passivo dell’imposta sul valore aggiunto. Ciò riguarda dunque i marketplace e le piattaforme di e-commerce che operano in Italia, indipendentemente dalla loro provenienza.

L’obiettivo del governo è quello di regolamentare il commercio elettronico in Italia, estendendo l’obbligo di fatturazione anche a questo tipo di scambi. È importante sottolineare che la fattura dovrà essere emessa ogni volta che il cliente la richieda in modo esplicito, al momento dell’acquisto online.

La nuova Legge di Bilancio 2023 introdurrà anche altre misure, come la regolamentazione della Partita Iva, con l’obiettivo di prevenire l’apertura e la chiusura ripetuta delle Partite Iva. Si tratta di un provvedimento importante per contrastare l’evasione fiscale e garantire maggiore trasparenza nel mercato.

2. Shopify è compreso

La nuova normativa sull’obbligo di fatturazione per le vendite online interesserà anche i merchant di Shopify, una delle piattaforme e-commerce più utilizzate al mondo. Infatti, questi soggetti Iva che vendono tramite Shopify dovranno adeguarsi alle nuove disposizioni a partire da luglio 2023.

Shopify, che conta oltre 1,7 milioni di aziende che utilizzano la sua piattaforma, ha già iniziato a lavorare su una soluzione che permetta ai propri utenti di emettere fatture in modo semplice e veloce, aiutandoli ad adempiere all’obbligo previsto dalla nuova Legge di Bilancio.

Tuttavia, i dettagli dell’adeguamento dei merchant di Shopify alle nuove norme non sono ancora stati specificati.

3. Cosa fare

Per essere in linea con il cambiamento normativo, le piattaforme dovranno predisporre le infrastrutture necessarie per la generazione e l’invio delle fatture elettroniche all’Agenzia delle Entrate. L’obbligo di fatturazione rappresenta un importante passo in avanti nella lotta all’evasione fiscale nel settore dell’e-commerce e consentirà all’Agenzia delle Entrate di avere una maggiore tracciabilità delle transazioni commerciali effettuate sulle piattaforme di e-commerce.

È importante notare che la normativa prevede l’obbligo di produrre fatture anche attraverso un’interfaccia elettronica, che comprende non solo piattaforme e portali, ma anche mezzi analoghi e applicazioni. Ciò significa che l’obbligo di fatturazione non si applicherà solo ai grandi operatori del settore, ma anche alle piccole e medie imprese che vendono i loro prodotti attraverso un’app o una piattaforma.

L’entrata in vigore dell’obbligo di fatturazione rappresenta un’importante sfida per le piattaforme di e-commerce, che dovranno adeguarsi alle nuove disposizioni normative. Tuttavia, tale obbligo rappresenta anche un’opportunità per le piattaforme di migliorare la propria trasparenza e affidabilità, dimostrando di essere in linea con le normative in vigore e garantendo la tutela dei propri utenti.

4. Merchant Shopify fatevi trovare pronti

Innanzi tutto bisogna scegliere il software di fatturazione elettronica e per il mercato italiano il miglior amico degli e-commerce è Fatture in Cloud ma da solo non è completo infatti generare e sincronizzare manualmente le fatture tra Shopify e Fatture in Cloud può essere una perdonata di tempo e molto ripetitivo, per fortuna esistono varie App sulla app store di Shopify che permettono la gestione e la sincronizzazione della fatturazione ma l’unico veramente di livello è Fatturify. Questa app è un vero gamechanger per la gestione finanziaria di un e-commerce come Shopify, sincronizza fatture, prodotti e magazzino con il tuo account di Fatture in Cloud, niente male eh?

Andrea Morone
Andrea Morone
info@nextools.tech

Andrea loves writing about technology, conversion optimization, and e-commerce trends. He is one of our co-founders and you can sometimes talk to him if you contact our support team.